Pioli e Iachini, gli amici e nemici della quindicesima allo stadio Franchi

Con il rientro a ricoprire la panchina del Sassuolo, Giuseppe Iachini, che domenica sfiderà la Fiorentina e ritroverà come mister avversario il suo amato ex viola

In vista della sfida di domenica contro il Sassuolo, Stefano Pioli ritroverà l’ex viola ed amico Giuseppe Iachini. Il tecnico viola dovrà pensare a come schierare la sua squadra contro il neo tecnico dei neroverdi per mirare ai tre punti. Al Franchi dovremmo assistere ad una gara interessante, visto il recente cambiamento di panchina che subito in Tim Cup ha già dato ottimi risultati.  Fiorentina  decima difesa del campionato. contro le 24 reti subite dal Sassuolo di Iachini, quarta peggior difesa del torneo. Per i gol segnati, troviamo a 23 reti la Fiorentina con il settimo attacco del torneo con 1.64 gol segnati di media a partita, contro il Sassuolo, che ne ha segnati 8, penultimo attacco della Serie A con una media di 0.57 reti segnate a gara.

Stefano Pioli vuole tornare a vincere, ma ci si chiede, chi verrà schierato in attacco?  Il ballottaggio è tutto tra il Cholito Simeone, l’altruista della squadra, quello che torna fino a metà campo pur di recuperare un pallone, e Babacar, il cecchino d’area che viaggia ad una media di un gol ogni 95 minuti. Ma tra i due dovrebbe sempre riuscire ad avere la meglio Simeone per il posto da centravanti titolare ma dovrà guardarsi alle spalle dalla concorrenza del classe ’93 del senegalese. Simeone vuole tornare al gol che manca come appuntamento dalla gara con la Roma e domenica proprio con il Sassuolo dentro le mura amiche del Franchi potrebbe rappresentare la giusta occasione.

Per Giuseppe Iachini quella di Sassuolo sarà la sesta piazza differente in Serie A. Fino ad oggi ha allenato il ChievoVerona (2008-2009), il Brescia (2010-2011), il Siena (2012-2013), il Palermo (2014-2015 e 2015-2016), infine, l’Udinese (2016-2017). Il suo curriculum parla di 122 panchine nella massima serie italiana con 29 vittorie, 35 pareggi, 58 sconfitte. Primo avversario sarà quello Stefano Pioli, Fiorentina, già sfidato in 13 occasioni (4 in A e 9 in cadetteria). Una serie di testa a testa che ha avuto inizio nel 2003-2004, in occasione di Vicenza-Salernitana, gara valida per la 22esima giornata di Serie B e terminata con un 3-1 per la squadra guidata da Iachini. L’ultimo capitolo, fino ad oggi, è del 2014-2015, Lazio-Palemo alla 24esima di A, 2-1 che stavolta vede esultare Pioli.

I PRECEDENTI TRA PIOLI E IACHINI

4 vittorie Pioli
4 pareggi
5 vittorie Iachini
11 gol fatti squadre di Pioli
12 gol fatti squadre di Iachini

 

Per la gara contro il Sassuolo, Pioli, con molta probabilità dovrebbe schierare il modulo ormai divenuto standard il (4-3-3) con Sportiello tra i pali, Pezzella ed Astori, Laurini e Biraghi esterni a chiudere la linea arretrata. Badelj in regia con Veretout e Benassi, poi Chiesa Thereau e Simeone. Stessa cosa per il neo tecnico del SassuoloIachini, – come riporta Sportmediaset – che dovrebbe affidarsi al (4-3-3) con Consigli tra i pali, linea difensiva con Gazzola, Cannavaro, Acerbi e Peluso. In mediana spazio a Missiroli, Magnanelli e Mazzitelli. Nel trio offensivo Falcinelli dovrebbe trovar posto ai danni di Matri, poi Politano e Berardi, in cerca di riscatto.

 

LE PROBABILI FORMAZIONI  

FIORENTINA (4-3-3): Sportiello; Laurini, Astori, Pezzella, Biraghi; Veretout, Badelj, Benassi; Chiesa, Thereau, Simeone. All.: Pioli

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Goldaniga, Cannavaro, Acerbi; Lirola, Magnanelli, Missiroli, Peluso; Politano, Falcinelli, Berardi. All.: Iachini

Credits foto siciliainformazioni.com

 

Di | 2017-12-02T09:31:52+00:00 1 dicembre 2017|